La prevalenza dei droni

Diario delle cose notevoli edizione weekend del 25-26 aprile 2015

Frase del giorno


Consiglio Europeo, un minuto di silenzio per i migranti. E forse, al prossimo vertice, lo raddoppiano…”

Ellekappa


 

La guerra dei droni

Errori fatali. Secondo il New York Times Obama sapeva della morte del cooperante Lo Porto, ma non ha detto niente a Renzi durante l’incontro alla Casa Bianca. Tutto quel che non torna nella spiegazione del presidente Usa sui droni, sulla morte accidentale dei due civili (italiano e americano) e i troppi buchi temporali.

Prossimi passi. Dopo l’uccisione dei civili in Pakistan la Casa Bianca mette in discussione la strategia dei droni. La tragica evidenza delle troppe “morti al buio”e una storia degli strike in Pakistan nell’ultimo decennio (quando la Cia ha cominciato ad usare i velivoli senza pilota), abbinata ad una magnifica infografica animata.

Anatra zoppa. Politico analizza il grande rompicapo di Obama: quando entrò alla Casa Bianca promise la fine delle guerre americane ma oggi gli Usa sono (ancora) incartati in cinque conflitti. Senza sapere bene come uscirne.

 

Italy in a day

Jihadisti della porta accanto. Il blitz in Sardegna contro al Qaida dimostra che siamo in guerra (tra gli obiettivi anche il Vaticano): dalla Libia all’anti terrorismo fino alla sponda sud del Mediterraneo. Le risposte che servono (e le retoriche da evitare)tutti i dossier aperti (e i territori sensibili) dal Comitato di Analisi Strategica Antiterrorismo e come crescono le nuove generazioni fondamentaliste in Lombardia.

Per un pugno di opere. La svolta decisa dal governo per le infrastrutture medie e piccole dovrebbe essere adottata anche per quelle grandi, abbandonando così l’idea che le opere “strategiche” generino una forte domanda. Altrimenti, dovremo rassegnarci ai cantieri “stop and go”. E al moltiplicarsi dei costi.

L’altra intervista a Mattarella. Riforme, giustizia, Letta, Nazareno. Se volete leggere le domande che il direttore di Repubblica non ha fatto al Presidente della Repubblica e le risposte che Mattarella non gli ha dato, questa è la pagina giusta.

Il colmo dell’ipocrisia. I sindacati cacciano, ma solo dopo 14 anni, il patron del concerto del Primo maggio. Non pagava i lavoratori.

Tic-tac-tic-tac. La bomba dei derivati a copertura del debito italiano, in un confronto europeo, nell’analisi di Bloomberg.

Juve-Real. A sorridere è anche il bilancio della Juventus: ecco quanto vale il passaggio in semifinale di Champion’s League.

 

[Continua a leggere su Il Foglio]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...